Il manuale del welfare per il Consulente del Lavoro

Un testo dal taglio pratico e operativo, perché possa fornire i supporti necessari per utilizzare al meglio le opportunità offerte dalla contrattazione di secondo livello e dal welfare aziendale

RICHIEDI INFO

29,00 €
Disponibile
SKU
E020

Prefazione di Marina Calderone, Presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro.

La lunga crisi economica e finanziaria, la competizione su scala sempre più globale e le profonde modifiche del lavoro intervenute nell’ultimo decennio hanno cambiato le relazioni industriali e sindacali e costretto a rivedere le politiche di welfare degli Stati. Anche l’Italia ha dovuto fare i conti con la riduzione delle risorse finanziarie a disposizione per il Welfare State, peraltro, a fronte di nuovi bisogni sociali dettati dall’invecchiamento della popolazione e dalla necessità di politiche per la sanità, le pensioni, la famiglia e il contrasto alla povertà. Il legislatore, in questo senso, è intervenuto assegnando sempre più prerogative alla contrattazione collettiva di secondo livello, quale luogo più vicino ai bisogni di aziende e lavoratori e quindi in grado maggiormente di rispondere alle loro esigenze. Grazie alla Legge di bilancio del 2015, sono state introdotte importanti novità in materia di welfare aziendale, sui premi di risultato e la partecipazione dei lavoratori agli utili delle imprese, valorizzate ulteriormente con le Leggi di bilancio degli anni successivi. Nel biennio 2017-2018 sono state poi introdotte le agevolazioni sulle politiche di conciliazione vita-lavoro dei dipendenti. Ne è nato un sistema di valorizzazione del capitale umano in grado di migliorare la produttività aziendale e, allo stesso tempo, creare una nuova rete di protezione sociale. Nei moderni piani di welfare aziendale, non a caso, si possono trovare non più solo buoni pasto e palestra quali benefit, ma anche piani di assistenza sanitaria integrativa e la copertura dei costi per i servizi all’infanzia per le mamme che ritornano al lavoro dopo la gravidanza. Il welfare oggi rappresenta un contenitore dove far confluire le più diverse necessità di una piccola o grande comunità di lavoratori di un particolare territorio italiano. Ai professionisti competenti il compito di far incontrare le esigenze dei lavoratori con gli obiettivi di produttività dell’azienda, sfruttando al meglio le possibilità riconosciute dalla legislazione lavoristica. I 26mila Consulenti del Lavoro italiani hanno nel loro DNA professionale tutte le conoscenze e le capacità - tecniche e relazionali - per accompagnare la piccola e media impresa italiana attraverso la necessaria opera di ammodernamento organizzativo, al fine di rendere più produttiva la sua attività e più soddisfatti i suoi lavoratori, a beneficio di un tessuto produttivo che deve fare i conti con un costo del lavoro fra i più alti in Europa. Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro e la sua Fondazione Studi, con questa opera editoriale, intendono aggiungere - insieme alla formazione specialistica e allo studio delle norme - un nuovo strumento a disposizione del Consulente del Lavoro per meglio interpretare il ruolo di attento conoscitore della materia. Un testo dal taglio pratico e operativo, perché possa fornire i supporti necessari per utilizzare al meglio le opportunità offerte dalla contrattazione di secondo livello e dal welfare aziendale..

Maggiori Informazioni
Argomenti Amministrazione e gestione del personale, Consulenza e diritto del lavoro, Rapporto di lavoro, Contrattazione collettiva, Welfare,
Editore Teleconsul Editore
Collana TC Manuali
Autore Fondazione Studi Consulenti del Lavoro; Giuseppe Buscema; Simone Cagliano; Luca Caratti; Dario Fiori; Giovanni Marcantonio; Mauro Marrucci; Luigi Nerli; Antonello Orlando; Sergio Satriano
Anno di pubblicazione 2020
Isbn 978-88-87252-42-2
Formato 17 x 24
Pag. 400
Supporto Carta
Edizione II
Abbiamo trovato altri prodotti che ti potrebbero interessare!