Contattaci 081.3176326

Benvenuti nell'e-Commerce di TeleConsul Editore

  • Carrello

    Il tuo carrello è vuoto

    Non hai articoli nel carrello.

Offerta TcWeb

Il tuo sito web completo conveniente e sempre aggiornato. Richiedi maggiori informazioni →

Assistenza clienti

I nostri uffici sono aperti
dal lunedì al venerdì,
dalle ore 9:00 alle 13:30 e
dalle ore 14:30 alle 18:00.

I nostri recapiti

Ufficio commerciale
Ufficio amministrativo

Il Contratto a Termine - Novità introdotte dalla legge 28 giugno 2012, n. 92

VALIDO AI FINI DELLA FORMAZIONE CONTINUA (Vale 1 Credito).
40,00 € + IVA

Il contratto a termine - novità introdotte dalla legge 28 giugno 2012, n. 92

Altre viste

Dettagli

VALIDO AI FINI DELLA FORMAZIONE CONTINUA (Vale 1 Credito)

Il contratto a termine - novità introdotte dalla legge 28 giugno 2012, n. 92. A cura del dott.ssa  Maria Paola Boni.

La videoconferenza si occupa delle principali novità introdotte dalla legge 28 giugno 2012, n. 92 in materia di contratto a tempo determinato, ma anche della restante disciplina rimasta invariata a seguito della riforma.
In primo luogo, si esamina la nuova disposizione relativa alla possibilità di stipulare contratti a termine privi di ragione giustificativa, nonché l’ulteriore possibilità per le OO.SS. di stipulare contratti acausali (art. 1, co. 1 bis, D.lgs. 368/2001).
Si esaminano, poi, le novità in materia di prosecuzione di fatto del contratto a termine e di riassunzione.
Ancora, nella videoconferenza viene chiarita la nuova modalità di calcolo del limite massimo di 36 mesi in caso di successione di contratti a termine (art. 5, co. 4 bis, D.lgs. 368/2001), e vengono illustrati i nuovi termini di impugnativa – stragiudiziale e giudiziale – del contratto a termine nullo (art. 32 co. 3, lett. a, L. 183/2010).
Si esaminano, inoltre, l’indennità omnicomprensiva spettante al lavoratore in caso di conversione a tempo indeterminato del contratto a termine illegittimo (art. 32, co. 5, L. 183/2010), e il contributo addizionale a carico del datore di lavoro che assume a termine.
Si esamina, infine, la restante disciplina del D.Lgs. n. 368/2001, non modificata dalla riforma: la causale e i requisiti di forma (art. 1); la disciplina speciale per Poste e Aeroporti (art. 2); i divieti (art. 3); la proroga (art. 4); il diritto di precedenza (art. 5, co. 4 quater, quinquies, sexies); il divieto di discriminazione (art. 6); l’esclusione di discipline specifiche (art. 10); la clausola di contingentamento e le ipotesi esenti da limiti quantitativi (art. 10, co. 7).

Dopo l'acquisto il video sarà disponibile su TcFormazione.

Tag prodotto

Usa gli spazi per tag separati. Usa virgolette singole (') per frasi.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.